Il nostro statuto - Compagnia Italiana dei Mai a Letto

Vai ai contenuti
Chi siamo
STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE

COMPAGNIA ITALIANA DEI MAI A LETTO

ARTICOLO 1
COSTITUZIONE SEDE E DURATA

In base agli articoli 36 e seguenti del Codice Civile è costituita un’Associazione con la denominazione COMPAGNIA ITALIANA DEI MAI A LETTO. L’Associazione elegge la propria sede in Via Edmondo de Amicis n° 3c in Vergiate, frazione Cuirone (VA). La COMPAGNIA ITALIANA DEI MAI A LETTO è composta dai Soci Fondatori e dai Soci tesserati. La durata della COMPAGNIA ITALIANA DEI MAI A LETTO è illimitata e comunque connessa alla permanenza dei presupposti fondanti la sua costituzione.


ARTICOLO 2
OGGETTO FINALITA’ ED ATTIVITA’

L’Associazione, che non ha fini di lucro, è apartitica, apolitica e aconfessionale e si pone i seguenti scopi:
    • favorire e valorizzare l’enogastronomia, in particolare diffondere quella inerente la provincia di Varese e ricercare, studiare, approfondire, elaborare e realizzare attività atte alla diffusione della carne di maiale relazionandola alle differenti tipologie di cottura;
    • promuovere la reciproca informazione in merito alle esperienze maturate;
    • favorire la più ampia collaborazione tra l’Associazione ed altre Associazioni nel rispetto reciproco dei fini costituenti;
    • promuovere ed organizzare iniziative ( conferenze, incontri, dibattiti, servizi enogastronomici, ecc… ) che siano di aiuto all’assolvimento dei fini istituzionali;
    • ricercare e mantenere rapporti con enti istituzionali;
    • promuovere raccolta di fondi o finanziamenti finalizzati alle attività collaterali e di supporto a progetti statuari ed attività benefiche;
    • realizzare un sito web presso il quale renderà disponibili tutte le informazioni relative all’associazione e attraverso il quale potrà promuovere anche attività di raccolta fondi esclusivamente per il sostentamento dell’attività principale;
    • operare per favorire e valorizzare la cultura della carne di maiale in ogni sua forma e metodologia di cottura che dovrà essere al centro di ogni iniziativa e sempre dovrà essere punto di riferimento di ogni attività;
    • gestire direttamente o indirettamente attività in qualsiasi forma prevista dalle normative vigenti utili al proprio scopo sociale. L’Associazione potrà, per il conseguimento delle finalità istituzionali, stipulare convenzioni ed accordi e/o partecipare ad enti strumentali, organismi a carattere nazionale, regionale e/o locale.



ARTICOLO 3
SOCI E QUOTE ASSOCIATIVE

Possono partecipare all’Associazione :
    • tutti gli uomini e le donne ( persone fisiche ) senza limitazioni di nazionalità che, dietro richiesta scritta, condividendo le finalità dell’Associazione ed accettando gli articoli dello Statuto e del Regolamento di gestione vengano ammessi, quindi tesserati. Hanno diritto di voto nell’Assemblea dei Soci;
    • tutte le Associazioni ed operatori economici ( persone giuridiche ) che, dietro richiesta scritta, condividendo le finalità dell’Associazione ed accettando gli articoli dello Statuto e del Regolamento di gestione vengano ammessi, quindi tesserati. Non hanno diritto di voto nell’Assemblea dei Soci;
    • enti che, dietro richiesta scritta, condividendo le finalità dell’Associazione ed accettando gli articoli dello Statuto e del Regolamento di gestione vengano ammessi, quindi tesserati. Non hanno diritto di voto nell’Assemblea dei Soci;

I soci sono distinti in :
    • Soci Fondatori ( tessera temporalmente illimitata ) – sono i Fondatori dell’Associazione. Hanno diritto di voto nell’Assemblea dei Soci;
    • Soci Sostenitori ( tessera annuale ) – sono tutti coloro i quali operano attivamente e continuativamente nell’attività dell’Associazione al fine del raggiungimento degli scopi statuari. Hanno diritto di voto nell’Assemblea dei Soci;
    • Soci Ordinari ( tessera annuale ) – sono tutti coloro i quali aderiscono all’Associazione sottoscrivendo la quota associativa annuale. Hanno diritto di voto nell’Assemblea dei Soci;
    • Soci ad Honorem ( tessera temporalmente illimitata ) – sono tutti coloro che, per motivazioni differenti hanno sostenuto l’Associazione perseguendo atteggiamenti particolarmente significativi per il raggiungimento dei fini istituzionali dell’Associazione. Viene conferita dal Comitato Esecutivo a seguito di specifica deliberazione. Hanno diritto di voto nell’Assemblea dei Soci;

Le quote Associative vengono determinate con deliberazione annuale del Comitato Esecutivo.

Si perde la qualifica di Socio per decesso o dimissioni. Altresì per comportamenti contrari ai fini istituzionali; illegali; per mancato pagamento della quota Associativa ( mese di gennaio dell’anno di tesseramento, es. tesseramento 2014 pagamento entro gennaio 2014 ).


ARTICOLO 4
ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

Organi dell’Associazione denominata COMPAGNIA ITALIANA DEI MAI A LETTO sono:
    • L’Assemblea  degli aderenti all’Associazione;
    • Il Comitato Esecutivo ( composto da 4 (quattro) a 9 (nove) membri di cui 4 (quattro) da scegliere tra i soci fondatori e 5 (cinque) consiglieri eletti dall’Assemblea dei soci ) nel cui seno saranno eletti un Presidente, un Vice Presidente, un Segretario, un Tesoriere.

Il Presidente è l’organo di rappresentanza dell’Associazione COMPAGNIA ITALIANA DEI MAI A LETTO a cui fanno riferimento ufficialmente gli Associati, le Pubbliche Amministrazioni, i referenti di altre Associazioni, gli Enti Privati, ecc… pertanto il suo operato dovrà essere caratterizzato da imparzialità, obbiettività ed equilibrio. Ha il compito di:
    • presiedere l’Assemblea dei soci assicurandone il regolare svolgimento;
    • presiedere le riunioni del Comitato Esecutivo;
    • richiedere le necessarie autorizzazioni per lo svolgimento delle attività istituzionali;
    • mantenere l’archivio della documentazione e delle pratiche dell’Associazione;

Il Vicepresidente coadiuva il Presidente nello svolgimento del suo incarico.

Il Segretario ha il compito di :
    • convocare l’Assemblea dell’Associazione e fissare l’ordine del giorno;
    • redigere il verbale delle riunioni ed assicurarne pubblicità tra gli associati;
    • mantenere contatti con i Soci ed eventualmente con componenti e/o Organi di altre Associazioni.

Il Comitato Esecutivo :
    • ha il compito di dar esecuzione alle proposte formulate ed approvate dall’Assemblea dei Soci;
    • ha mandato di compiere ogni azione coerente con gli obbiettivi statuari, eventualmente anche di iscrivere l’Associazione ad altre Associazioni sia Nazionali che Internazionali e di redigere un Regolamento di Gestione per quanto non specificatamente previsto nel presente Statuto;
    • è composto da 9 (nove) membri di cui 4 (quattro) sono Soci Fondatori e 5 (cinque) sono eletti dall’Assemblea dei Soci. Nel caso in cui uno dei Soci Fondatori dovesse rassegnare dimissioni verrà sostituito da un Socio eletto dal Comitato Esecutivo e sarà da considerarsi Socio Fondatore (supplente) a tutti gli effetti;
    • ha il compito di definire annualmente la quota Associativa.;

Il Tesoriere ha il compito di :
    • gestire i fondi dell’Associazione;
    • compilare il bilancio preventivo ed esecutivo. Il bilancio preventivo deve essere presentato entro il 31 dicembre di ogni anno. Il bilancio consuntivo deve essere presentato entro il 15 di aprile dell’anno successivo a cui si riferisce. Il bilancio deve essere approvato dall’Assemblea dei Soci.

I Soci sono tutte  le figure ( persone fisiche e persone giuridiche ) che, tramite richiesta scritta , condividendo le finalità dell’Associazione, vengono accettati quindi tesserati. Tutti i Soci in regola con il tesseramento possono partecipare alle votazioni dell’Assemblea dei Soci ed eleggere i consiglieri del Comitato Esecutivo.
Le cariche hanno durata di anni 5 (cinque) dalla data delle elezioni. L’elezione dei consiglieri componenti il Comitato Esecutivo viene svolta dall’Assemblea dei Soci.
Tutti i Soci hanno facoltà di voto e/o possono essere votati come consiglieri.
I componenti eletti dall’Assemblea dei Soci che compongono il Comitato Esecutivo votano al proprio interno gli incarichi di : Presidente, Segretario, Tesoriere.
Non è possibile ricoprire più cariche contemporaneamente.


ARTICOLO 5
RISORSE ECONOMICHE

L’Associazione COMPAGNIA ITALIANA DEI MAIALETTO trae le risorse economiche per il suo funzionamento e per lo svolgimento delle sue attività da :
    • quote associative;
    • contributi volontari degli associati;
    • eredità, donazioni e legati;
    • contributi dello Stato, delle Regioni, delle Province, degli Enti locali, di Enti o Istituzioni pubbliche o private, anche finalizzate al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati in ambito dei fini statuari;
    • erogazioni liberali di associati e terzi ( a cui sarà corrisposto un attestato di benemerenza );
    • entrate derivanti da iniziative anche promozionali;
    • avanzi netti di gestione;
    • ogni entrata compatibile con le finalità statuarie;

In nessun caso i proventi di attività possono essere suddivisi tra gli associati, neanche in forme indirette, ed eventuali avanzi di gestione dovranno essere reinvestiti in favore delle attività statutariamente previste. In caso di scioglimento dell’Associazione l’eventuale fondo cassa residuo sarà interamente devoluto ad Enti e/o Associazioni senza fini di lucro e con finalità inerenti il mondo della ricerca sanitaria pediatrica.


ARTICOLO 6
ASSEMBLEA DEI SOCI

L’Assemblea dei Soci, costituita da tutti i Soci, è un momento di partecipazione democratica e si occupa :
    • di tutti i temi riguardanti l’Associazione;
    • dell’elezione dei componenti del Comitato Esecutivo;
    • dell’approvazione dei bilanci;

Nelle Assemblee i Soci si scambiano informazioni,sottopongono problemi e temi di discussione, discutono le iniziative proposte e approvano a maggioranza semplice dei presenti.
L’Assemblea dell’Associazione, con preciso ordine del giorno, deve essere convocata con almeno 8 (otto) giorni, naturali e consecutivi, di preavviso mediante mail oppure sms oppure lettera semplice oppure sulla bacheca dell’Associazione (anche virtuale). L’Assemblea dei Soci viene convocata dal Segretario. L’ Assemblea dei Soci viene convocata di norma almeno 1 (una) volta l’anno. L’Assemblea dei Soci si tiene, di norma, nella sede dell’Associazione ma è possibile convocarla in qualsiasi luogo, pubblico e/o privato presente sul territorio della Repubblica Italiana. L’Assemblea dei Soci si ritiene valida qualunque sia il numero dei presenti, purché siano state rispettate le norme di convocazione. Sono approvate le delibere che abbiano ricevuto il voto favorevole della maggioranza del 51% (cinquantuno per cento) dei presenti. Ciascun Associato ha diritto di voto. Il voto dei Soci si esprime soltanto in Assemblea e non sono ammesse deleghe. Le Assemblee dell’Associazione sono aperte a chiunque venga invitato a parteciparvi dal Comitato Esecutivo. Chiunque vi partecipi ha diritto di parola. Ogni seduta dell’Assemblea dei Soci viene verbalizzata dal Segretario. Il verbale viene inviato mediante mail oppure sms oppure lettera semplice oppure esposto nella bacheca dell’Associazione e ove necessario inviato al Comitato Esecutivo.


ARTICOLO 7
MODIFICHE ALLO STATUTO

Il presente Statuto potrà essere successivamente modificato dalla maggioranza dei Soci, con i quorum di cui sopra, ma i soci andranno convocati evidenziando la possibile delibera modificativa.

ARTICOLO 8
SCIOGLIMENTO

L’Associazione potrà essere sciolta dalla maggioranza dei Soci con i quorum di cui sopra, ma i soci andranno convocati evidenziando che la delibera da adottare ha ad oggetto il possibile scioglimento.


ARTICOLO 9
LOGO

L’Associazione si fregerà di un proprio logo da approvare da parte del Comitato Esecutivo.

ARTICOLO 10
CLAUSOLA COMPROMISSORIA

Qualunque controversia sorgesse in dipendenza dell’esecuzione o interpretazione del presente Statuto e che possa formare oggetto di compromesso, sarà rimessa al giudizio di un arbitro amichevole che giudicherà secondo equità e senza formalità di procedura, dando luogo ad arbitrato irrituale. L’’arbitro sarà scelto di comune accordo dalle parti contendenti. In mancanza di accordo sulla nomina dell’arbitro si ricorrerà al Presidente del Tribunale.




Pizzinato Luca - Presidente
Merlin Marino - Vicepresidente
Iervolino Carlo Arcangelo - Segretario
Schirosi Giorgio - Tesoriere
Signorelli Marco - Consigliere
Tridello Sergio - Consigliere
Bianchi Daniele - Consigliere
Pizzinato Fiorenzo - Consigliere
Cipolla Antonino - Consigliere





© copyright 2018 Compagnia Italiana dei Mai a Letto  - P.I. 03343420125 - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti